Spettacolo dal vivo

spettacolo dal vivo

Il gruppo nasce dalla volontà di alcune artiste che fanno parte di Grande Come una Città di portare l’attenzione de_ cittadin_ del Municipio su questo tema, e per continuare a dar vita a manifestazioni artistiche nel territorio.

La pandemia ha messo in luce tantissimi problemi strutturali che penalizzano un lavoro che si fonda su lunghi periodi di studio, ricerca e prove, alternati agli spettacoli. Il lavoro è perciò continuativo, ma non è riconosciuto. Con la Rete de_ lavorat_ dello spettacolo dal vivo e della cultura abbiamo creato, durante il primo lockdown, un movimento in tutto il paese, che ha dato vita ad un manifesto che sintetizza quanto abbiamo elaborato nei lunghi mesi di chiusura, per portare le nostre richieste al governo.

Purtroppo abbiamo verificato che la cosiddetta ripartenza ufficializzata dal ministro Franceschini ha tenuto conto di pochissime richieste, e non ha fondamentalmente dato il via ad una riforma strutturale del settore, che è quella di cui abbiamo bisogno: unificazione dei contratti, un reddito  minimo che copra i periodi in cui non si è in scena, parità di genere nei trattamenti economici, inclusione della formazione artistica nei contratti del settore spettacolo e nel trattamento pensionistico (anche questo, come i contratti, unificato), offerta di spazi pubblici ad associazioni e compagnie e redistribuzione dei fondi ai tanti piccoli teatri, spazi e associazioni che fanno teatro e tengono viva la cultura nei territori.

Di questi argomenti vogliamo continuare a parlare come gruppo, ma altrettanto vogliamo realizzare iniziative ed eventi artistici, che sono il nostro linguaggio, attraverso il quale comunicare e coinvolgere il pubblico. La politica è vita e il teatro è politica. E questa è più che mai la sua funzione oggi.

Incontri e novità

Genova Libera. Una scelta di libertà

0
A 20 ᴀɴɴɪ ᴅᴀʟ G8 ᴅɪ Gᴇɴᴏᴠᴀ ᴜɴ ᴠɪᴀɢɢɪᴏ ᴘᴇʀ ᴀᴛᴛʀᴀᴠᴇʀsᴀʀᴇ ᴛᴜᴛᴛᴏ ǫᴜᴇʟʟᴏ ᴄʜᴇ ᴇ̀...