Scuola di politica

Il Terzo Incomodo. Scuola di politica popolare e gratuita

Il Terzo incomodo è quello che ti sorprende, l’ospite inatteso, la variazione sul programma definito, è il granello di polvere che inceppa l’ingranaggio e ne modifica il movimento e la direzione, è il seme che coltiva spazi abbandonati o ancora tutti da immaginare.

Il Terzo incomodo è una piccola scuola politica grande come una città, grande come il passato di una cultura della sinistra che formava donne e uomini, progettando il sogno comune di una società libera ed uguale.



Una scuola popolare per riattivare la voglia di capire, la capacità di criticare il presente e il desiderio comune di partecipare, per sottrarsi all’incantesimo di anni di egemonia della cultura dell’antipolitica, di abitudine al disprezzo, alle mille forme di discriminazione razzista, sessista, sociale, alla separazione e all’isolamento, mantenendo come stella polare il valore della nostra stessa umanità.

Una scuola densa di pensiero come una nuvola, critica dell’informazione impalpabile e capillare che avvolge e satura le nostre menti, dei pregiudizi e degli stereotipi che oscurano il nostro sguardo, dell’assenza di bellezza e di capacità di sognare che caratterizza oggi tutta la vita pubblica. E una politica senza poesia non è una buona politica.



Uno spazio di studio, di riflessione e di discussione, per andare oltre l’orizzonte della prospettiva neoliberista onnipervasiva, che vuole ridurci a consumatori passivi di effimere narrazioni individualiste e commerciali, e che ci spinge a chiuderci nel presente, come orizzonte conclusivo della storia.



Una scuola che invita a fermarsi a sentire e a pensare, che offre strumenti per comprendere la complessità del nostro tempo, analizzandone i temi e le teorie critiche più rilevanti, attraverso un percorso di rialfabetizzazione democratica, che ridisegni una mappa semantica e concettuale del presente e ne ridefinisca coordinate intellettuali interpretative. Per immaginare e costruire una linea di ragionamento politico, oggi spesso segmentata e confusa, utile a ridisegnare spazi di libertà e di uguaglianza per l’oggi e verso il futuro, guardando in primo luogo alle pratiche politiche attive che costruiscono vita nelle nostre società, al fine di leggerle, sostenerle, svilupparle.

Il Terzo incomodo è una scuola a iscrizione gratuita, aperta a tutte e tutti, uomini e donne, ragazze e ragazzi, donne e uomini di pace, costruttori e costruttrici di ponti, che hanno voglia di mettere insieme dubbi, riflessioni ed esperienze, di unirsi per dar vita a pensieri e a pratiche comuni, e che credono possibile lavorare insieme per trasformare il mondo.

 Il Terzo incomodo è uno spazio dove incontrarsi, un luogo da cui ripartire.

I nostri incontri

La città generativa – Spazi pubblici e usi del disordine

La città generativa - Spazi pubblici e usi del disordine Domenica 13 giugno ore 18.30 – presso Hangar delle...

Geopolitica della salute e squilibri mondiali: vaccini, brevetti, discriminazioni sociali e sanitarie

Cronache dall’impero - Settimana di azione #CITTADINƏCOMETE” 1-7 giugno 2021      Grande come una città, Black Lives Matter Roma,...

Brasile 2021: quando il populismo uccide

La Scuola di politica Popolare di Grande come una città presenta Capitalismo e fascismo tra America Latina...

Capitalismo e necropolitica

La Scuola di politica Popolare di Grande come una città presentaCapitalismo e necropoliticaIl lutto e le lotte...

Mutualismo: dal Mutuo soccorso alla spesa solidale

La Scuola di Politica Popolare di Grande come una città presenta Mutualismo. Dal mutuo soccorso alla spesa solidale Elisabetta...

Estrarre valore dalla pandemia

  La Scuola di Politica Popolare di Grande come una città presenta Estrarre valore dalla pandemia   Christian Raimo ne parla...

Interviste