Il futuro non è più quello di una volta. La Scuola «Utopie reali»

Dal 16 febbraio al 15 giugno 2024 a Roma la terza edizione della Scuola Utopie reali organizzata da Jacobin Italia insieme a Grande come una Città, che quest’anno ha l’obiettivo di rileggere la storia con i «se» e di recuperare la nozione di «tempo»

Presso la Casa del I Municipio di via Galilei (il venerdì pomeriggio) e la libreria Erickson di viale Etiopia (il sabato mattina), Grande come una cittàJacobin Italia, in collaborazione con la Libreria Erickson di Roma, Castelvecchi Editore, la Casa del I municipio e l’Associazione Genitori Di Donato, e in media partnership con Comune-Info, danno vita alla terza edizione della scuola di politica popolare «Utopie reali».

Una scuola per tornare a studiare, leggere e confrontarci per capire il presente, valutarlo autonomamente e pensare le possibilità di trasformarlo. Una scuola politica per sottrarci all’antipolitica e all’iperpolitica; alle discriminazioni razziali, sessiste, sociali; al conformismo, alla separazione e all’isolamento. Una scuola per attivare una critica collettiva e partecipata alla prospettiva neoliberista che occupa il nostro presente e minaccia il futuro, perpetuando la dominazione capitalistica del mondo globalizzato e la progressiva distruzione del nostro ecosistema naturale e sociale attraverso l’estrazione ossessiva delle sue risorse. Una scuola popolare, non accademica, densa di contenuti e libera dalla distinzione netta tra chi insegna e chi impara. Cammineremo, studieremo e discuteremo insieme.

L’obiettivo della terza edizione è rileggere la storia interrogandone i «se», esplorandone le possibili controfattualità, immaginando futuri di libertà, autodeterminazione e solidarietà. E recuperando quanto più possibile la nozione di «tempo», come tempo per la vita, per relazioni solidali, e non tempo destinato fondamentalmente alla produzione di valore economico; percorsi resistenti di mobilitazione e liberazione in cui costruire un altro rapporto con il pianeta, un’altra idea della cura, un altro legame tra persone di provenienza diverse.

La terza edizione di «Utopie reali» avrà una parte dedicata alle narrazioni, artistiche, teatrali, letterarie e musicali, che serviranno a mettere a fuoco i temi prescelti, nel percorso che ci anima costantemente per realizzare nuovi immaginari di trasformazione.

MODULI E MODALITÀ Di ISCRIZIONE

Il programma 2024 della scuola è articolato in sei moduli, ciascuno dei quali prevede una lezione introduttiva il venerdì sera e due approfondimenti nella mattina del sabato; gli incontri del venerdì si svolgono presso la Casa del I municipio (via Galilei 55), quelli del sabato presso la Libreria Erickson (viale Etiopia 20).

Per partecipare alle attività della scuola è necessario iscriversi a questo link, versando la quota di 40€. Per gli studenti e le studentesse che inseriscono la Scuola nel proprio percorso di studi e conseguono i relativi CFU la partecipazione è gratuita; per gli altri studenti e studentesse è prevista la quota ridotta a 25 euro. Chi vuole può infine sottoscrivere l’«iscrizione supporter», a libera scelta, fondamentale per coprire i costi vivi e organizzativi di una scuola completamente auto-organizzata e sostenuta principalmente dal contributo militante delle relatrici e dei relatori.

Le richieste d’iscrizione dovranno pervenire entro mercoledì 13 febbraio. Dopo aver effettuato l’iscrizione è necessario compilare questo form. Per i posti con versamento della quota, l’effettuazione del pagamento è condizione per perfezionare l’iscrizione. Il numero di posti complessivi disponibili con versamento della quota d’iscrizione sono 25, si consiglia dunque di registrarsi il prima possibile. Per i posti con riconoscimento di Cfu, il tetto massimo di iscrizioni è determinato dai singoli Dipartimenti universitari della Sapienza e riportato nei relativi bandi, pubblicati sui siti delle singole strutture.

PROGRAMMA 2024

Il futuro non è più quello di una volta. Percorsi politici tra emergenza e urgenza

MODULO 1 – NEL FRATTEMPO, CONTROSTORIE

Venerdì 16 febbraio, Casa del I Municipio

• ore 19.00: «La storia con i se: esperienze del possibile» → Luca Scuccimarra

Sabato 17 febbraio, Aula Erickson

• ore 10.00: «”Fuori da qui”, il futuro visto con gli occhi degli altri» → Simone Pieranni

• ore 11.30: «La società non esiste? Percorsi letterari del lungo Novecento» → Christian Raimo

MODULO 2 – QUALE TEMPO, QUALE LAVORO

Venerdì 15 marzo, Casa del I Municipio

• ore 19.00: «Tempo e lavoro» → Marco Revelli

Sabato 16 marzo, Aula Erickson

• ore 10.00: «Liberare il tempo» → Francesca Coin

• ore 11.30: «La letteratura working class» → Angelo Ferracuti

MODULO 3 – MOBILITÀ GLOBALE E DIRITTI UMANI

Venerdì 19 aprile, Casa del I Municipio

• ore 19.00: «L’ipocrisia europea sull’immigrazione» → Chiara Favilli

Sabato 20 aprile, Aula Erickson

• ore 10.00: «Migrare/Attraversare» → Vincenza Pellegrino

• ore 11.30: «Spinta dal basso. Workshop fra musica militante e teatro migrante» → Alessandra Magrini

MODULO 4 – IL TEMPO DELLA CURA

Venerdì 10 maggio, Casa del I Municipio

• ore 19. 00: «La cura contro la violenza» → Carlotta Cossutta

Sabato 11 maggio, Aula Erickson

• ore 10.00: «L’alternativa ecotransfemminista» → Diletta Bellotti

• ore 11.30: «Attivismo femminista e ecologista» → Martina Miccichè

MODULO 5 – STASI FRENETICA. L’ALIENAZIONE DA SÉ E DAL MONDO NEL TEMPO NEOLIBERISTA

Venerdì 31 maggio, Casa del I Municipio

• ore 19.00: «Il potere del narcisismo» → Anna Simone e Federico Chicchi

Sabato 1 giugno, Aula Erickson

• ore 10.00: «Nuovi lavori, nuove alienazioni» → Giorgio Fazio

• ore 11.30: «Percorsi di liberazione» → Parteciparte

MODULO 6 – LA RESISTENZA FA RUMORE

Venerdì 14 giugno, Casa del I Municipio

• ore 19.00: «La società (r)esiste» → Giorgia Serughetti

Sabato 15 giugno, Aula Erickson

• ore 10.00: «Lavoro di resistenza: partecipazione e relazioni come forme di vita» → Monica Di Sisto

• ore 11.30: «La resistenza si fa a più voci» → Coro “Inni e canti di lotta” e Alessandro Portelli

Grande come una città
Grande come una cittàhttps://grandecomeunacitta.org
Grande come una città è un movimento politico-culturale, nato a Roma, nel Terzo municipio, per promuovere l’incontro fra le persone, creare luoghi e momenti di confronto, nella condivisione di valori come inclusione, nonviolenza, antifascismo, e nel rispetto di tutte le opinioni, etnie, religioni e orientamenti sessuali.

Post correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Seguici

7,571FansMi piace
1,779FollowerSegui
618IscrittiIscriviti

POST RECENTI