Start the change! La migrazione vissuta e raccontata con gli occhi dei ragazzi

La Quinta Nazione al mondo

 

Start the change! La migrazione vissuta e raccontata con gli occhi dei ragazzi

 

22 Maggio 2019
dalle 18:00 alle 20:00
Liceo Ginnasio Statale “Orazio”
via Alberto Savinio, 40 Roma

 

Il gruppo La Quinta Nazione al mondo di Grande come una città e Amnesty International, in collaborazione con il liceo Orazio di Roma, presentano Start the change! La migrazione vissuta e raccontata con gli occhi dei ragazzi.
Saranno, inoltre, presenti Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia, il centro di accoglienza per minori stranieri non accompagnati INTERSOS24, l’assessora alla Scuola, Claudia Pratelli, e l’assessore alla Cultura, Christian Raimo, del III Municipio di Roma.

Ospiti d’eccezione: Giacomo Ferrara e Tommaso Zanello in arte Piotta.

I giovani ‘changemakers’ del Liceo Orazio raccontano i fenomeni della migrazione e della sostenibilità affrontati nell’ambito del progetto Start the Change! che nel corso dell’anno scolastico li ha visti impegnati a lavorare sulla percezione dei loro coetanei rispetto ai fenomeni migratori e a entrare in relazione con le realtà che si occupano di accoglienza. Ad affiancarli in questo percorso, Giacomo Ferrara e Piotta, che li aiuteranno a mettere in scena la loro esperienza al fianco di Amnesty International.

Ma attenzione, non mancherà un momento in cui saranno i nostri ospiti a essere messi alla prova, interrogati dai ragazzi!

Start the Change! è un progetto co-finanziato dalla Commissione Europea.

Ha come obiettivo quello di accrescere la consapevolezza dei giovani europei sull’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile in relazione ai i fenomeni migratori e le violazioni dei diritti umani, attraverso lo sviluppo di percorsi educativi e innovativi. In collaborazione con docenti ed educatori, Start the Change! si propone di accrescere il coinvolgimento dei giovani all’interno delle comunità di appartenenza. Allo stesso tempo, il progetto mira a rafforzare il network tra scuole, organizzazioni della società civile e autorità locali.

Start the Change! coinvolge 15 partner, di cui 4 in Italia (Amnesty International Italia, Progettomondo.mlal, Amici dei Popoli e CISV), si svolge in 12 paesi europei, è indirizzato a 26.400 giovani tra i 15 e i 24 anni di età e a 1.300 docenti ed educatori. Saranno complessivamente coinvolte oltre 1 milione di persone.

Amnesty International è un movimento mondiale di oltre sette milioni di persone che partecipano a campagne per un mondo dove tutti possano godere dei diritti umani. La sua visione è quella di un mondo in cui a ciascuna persona siano garantiti i diritti umani sanciti nella Dichiarazione universale dei diritti umani e altri standard internazionali.

INTERSOS24 è un centro di cure primarie e accoglienza per minori stranieri non accompagnati a Roma, nato per offrire assistenza e servizi h24, 7 giorni su 7. Non è solo un luogo protetto per ragazze e ragazzi bisognosi di assistenza, ma uno spazio aperto, a disposizione del quartiere, con un ambulatorio aperto a tutti e la possibilità di ospitare attività di gruppi ed associazioni locali. INTERSOS24 è un progetto totalmente finanziato da INTERSOS attraverso i singoli, le associazioni, le fondazioni e le aziende private che scelgono di sostenerlo.

Giacomo Ferrara (Chieti, 1990) è un attore italiano. Nel 2015 interpreta il ruolo di Spadino Anacleti nel film Suburra, per la regia di Stefano Sollima.. Nel 2017 è uno dei protagonisti de Il permesso – 48 ore fuori di Claudio Amendola. Sempre nel 2017 entra a far parte del cast di Suburra – La serie, basata sull’omonimo film e prodotta da Netflix, interpretando di nuovo il ruolo di Spadino, uno dei protagonisti della serie, che lo rende noto al grande pubblico.

Tommaso Zanello, in arte Piotta (Roma, 1973), è un rapper e produttore discografico italiano. Tommaso è cresciuto nel quartiere di Monte Sacro, soprannominato Piotta per i suoi occhiali tondi come le monete da cento lire, dette piotte in dialetto romanesco. Compie gli studi classici al liceo Giulio Cesare; dopo le esperienze da DJ all’interno di alcune radio romane, inizia a scrivere e comporre testi hip hop. Collabora con alcune formazioni musicali e negli anni si afferma tra i più quotati musicisti di rap italiani: nel 1998 riceve il titolo di migliore MC italiano dalla rivista AL Magazine. Dello stesso anno il suo primo album Comunque vada sarà un successo, il cui singolo Supercafone scala le classifiche portandolo al disco di Platino. Vanta collaborazioni con diversi artisti e gruppi italiani. Impegnato sui temi dell’ambiente e del sociale, è stato più volte candidato al Premio Amnesty International per i suoi brani a tema diritti umani.

Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia, di cui fa parte dal 1980, è autore e coautore di libri sulle violazioni dei diritti umani, in particolare sulla pena di morte e la tortura; per EGA Editore nel 2008 ha tradotto e pubblicato in Italia le poesie dei detenuti di Guantanamo. Scrive anche per il Corriere della Sera, il Fatto Quotidiano, Pressenza – International Press Agency e Articolo21.

* info: [email protected]
* accessibilità – non sono presenti barriere architettoniche
* linee ATAC – http://www.atac.roma.it
* fermata Jonio/Talenti – 60, 63, 69, 337, 344, 351, 435

 

Vai alla mappa

maps out

 

 

 

Grande come una città
Grande come una cittàhttps://grandecomeunacitta.org
Grande come una città è un movimento politico-culturale, nato a Roma, nel Terzo municipio, per promuovere l’incontro fra le persone, creare luoghi e momenti di confronto, nella condivisione di valori come inclusione, nonviolenza, antifascismo, e nel rispetto di tutte le opinioni, etnie, religioni e orientamenti sessuali.

Post correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Seguici

7,571FansMi piace
1,747FollowerSegui
468IscrittiIscriviti

POST RECENTI