Arte è politica | Focus migrazioni

Cristiano Carotti, Valerio Nicolosi

Arte è politica
Focus migrazioni. La rappresentazione dell’immigrazione nell’arte d’oggi

23 maggio 2019
dalle 18:00 alle 20:00
I.I.S. Via Sarandì Liceo Artistico
Sede via della Cecchina, 20 Roma

Il ciclo Arte è politica, a cura del gruppo Arti visive di Grande come una città, vuole porre l’attenzione sulle tematiche politiche e sociali presenti nella produzione di alcuni artisti contemporanei che, avvalendosi di una pluralità di linguaggi, dai più tradizionali ai più innovativi e sperimentali, sono capaci di gettare nuova luce sul mondo che viviamo. Nello stesso tempo si vuole rimarcare la valenza dell’arte come risorsa per la comunità, sia nel suo uso pubblico che in quello privato, perché capace di generare idee, affrontare conflitti ed essere anche considerevole motore economico.
Inoltre, questi incontri, oltre ad essere rivolti a stimolare l’approccio di un pubblico più vasto all’arte d’oggi, sono destinati a sensibilizzare le istituzioni alla promozione della produzione artistica contemporanea, veicolo di crescita civile e culturale dell’intera società.

Il primo incontro del ciclo è dedicato al tema della rappresentazione dei fenomeni migratori. Saranno ospiti Valerio Nicolosi, fotografo e fotoreporter, e Cristiano Carotti, artista multimediale.

 

Cristiano Carotti, ha ottenuto diversi riconoscimenti in ambito museale: nel 2013 la scultura Hai Paura del Buio dopo Milano e Torino viene presentata presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma; alla fine del 2014 l’opera Italianrocket1861 entra a far parte della collezione permanente del M.A.C.I.S.T. di Biella; nel 2015 il progetto Blackswallow V14 viene presentato in occasione della Biennale di Venezia; nel 2016 HALLE 14 – Spinnerai Center of Contemporary Art di Lipsia espone il corpus di lavori prodotto durante il periodo di residenza all’interno del museo. Nel 2016 il suo video Camera Red realizzato per il brand Rruna, è stato finalista del Fashion Film Festival di Istanbul. Nel 2018 nella personale Stessa spiaggia, stesso mare, alla White Noise Gallery di Roma, presenta 20 opere con le quali aggiunge un ulteriore tassello alla propria ricerca sulle dinamiche sociali, dedicato in questo caso al Mediterraneo e ai flussi migratori che lo attraversano.

Valerio Nicolosi, filmmaker e fotoreporter, attualmente collabora con Associated Press. Docente occasionale presso il Coris della Sapienza Università di Roma e le università palestinesi Al-Aqsa e Deir El-Balah, entrambe nella Striscia di Gaza, ha realizzato reportage e documentari a sfondo sociale in America Latina, Medio Oriente, Europa e Mar Mediterraneo; partecipato a diverse missioni con Open Arms e Mediterranea e seguito la Sea-Watch a Malta nel 2019. È vincitore di numerosi premi nazionali ed internazionali tra cui Tokyo International Foto Awards, “Premio Amerigo” per la categoria fotogiornalismo, European Cinematography Awards 2017 e il Mediterranean Film Festival 2017. In questo incontro presenterà il suo nuovo lavoro (R)Esistenze.

info: [email protected]
accessibilità – non sono presenti barriere architettoniche
linee ATAC – http://www.atac.roma.it
fermata Bufalotta/Cecchina – linee 86, 341
fermata Jonio/Bandello – linee 63, 69, 337, 344, 351, 435

Vai alla mappa

Grande come una città
Grande come una cittàhttps://grandecomeunacitta.org
Grande come una città è un movimento politico-culturale, nato a Roma, nel Terzo municipio, per promuovere l’incontro fra le persone, creare luoghi e momenti di confronto, nella condivisione di valori come inclusione, nonviolenza, antifascismo, e nel rispetto di tutte le opinioni, etnie, religioni e orientamenti sessuali.

Post correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Seguici

7,571FansMi piace
1,758FollowerSegui
511IscrittiIscriviti

POST RECENTI