The Truman Show

Peter Weir

The Truman Show
6 aprile 2019
dalle 11:00 alle 14:00
Multisala Lux
via Massaciuccoli, 31 Roma

Potemkin – Bellissimi film, dibattiti assurdi
matinée a cura di Grande come una città e Mario Sesti

E se ci fosse qualcuno che controlla completamente la nostra vita? Se tutti quelli che ci circondano fossero complici di una gigantesca macchinazione: e se io ne fossi al centro, completamente solo, all’oscuro di tutto?

Giustamente Richard Wilson su The Guardian scrive che The Truman Show non è soltanto un film sulle aberrazioni di un mondo in cui i media hanno definitivamente soppiantato la realtà al punto di averne creato una artificiale solo per ragioni di audience. Le domande di Jim Carrey, in una delle sue interpretazioni allo stesso tempo più brillanti e drammatiche, sono quelle che chiunque si è fatto almeno una volta, di fronte a un mondo ostile e minaccioso, in una vita in cui tutti siamo piombati senza averla scelta.
Satira dell’egemonia che le comunicazioni di massa esercitano sulla nostra vita – ma precedente l’avvento della rete e dei social –, possiede un passo inarrestabile e una grazia elegante e spietata.

La regia cristallina di Peter Weir che, ancora una volta, dopo Picnic ad Hanging Rock e L’attimo fuggente, costruisce mondi chiusi e inviolabili, monadi dall’ingranaggio mirabile dominate da un potere sinistro, come farà anche con il vascello di Master and Commander, alimenta la commedia mentre prepara una ribellione assurda e drammatica che disegna, come in un mito, un gesto eroico.

Dopo la proiezione Christian Raimo, Assessore alla Cultura del III Municipio di Roma commenterà il film insieme alla regista Susanna Nicchiarelli e allo scrittore e autore satirico Luca Bottura.

 Susanna Nicchiarelli (Roma, 1975), sceneggiatrice e regista, ha iniziato la sua carriera con Nanni Moretti. Tra i suoi film, Cosmonauta (2009), Premio Controcampo per i lungometraggi narrativi alla 66. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (2011) e, nel 2009, miglior esordio ai David di Donatello e ai Nastri d’Argento (2010), e La Scoperta dell’Alba (2013), presentato alla Festa del Cinema di Roma nella sezione Prospettive. Ha realizzato anche corti di animazione in stop-motion come Sputnik 5, distribuito nelle sale assieme al film Cosmonauta, ed Esca Viva (2012). Con Nico, 1988 (2017), biopic incentrato sugli ultimi anni della cantante Christa Päffgen, uscito nelle sale italiane il 12 ottobre 2017, ha vinto il premio Miglior Film nella sezione Orizzonti alla 74. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

 Luca Bottura (Bologna, 1967) è giornalista e autore satirico. Titolare di Makaroni, rubrichetta settimanale del Corriere della Sera, ex cronista sportivo de l’Unità e redattore di Cuore, quando lo dirigeva Michele Serra, e di Marziani sul quotidano la Repubblica, scrive per la tv ed è stato autore di Francesco Giorgino. Conduttore radiofonico – Tagliobasso su Radiodue, Mi dia del Play su Playradio e la rassegna stampa satirica Lateral su Radio Capital, Tuttorial su Radio Dee NJa –, ha pubblicato Tutti al mare vent’anni dopo (Perdisa Pop, 2007), diario di bordo, sulle orme di Michele Serra. Nel 2008, ha vinto la XXXVI edizione del Premio Satira di Forte dei Marmi come co-autore di Quasi TG e la XXXIX edizione, nel 2011, con Mission to Marx, dizionario satirico della sinistra (Aliberti Editore, 2010).
[lucabottura.net]

ore 11:00 colazione al cinema
ore 11:15 inizio proiezione
ore 13:20 Christian Raimo e Mario Sesti parleranno del film con Susanna Nicchiarelli

Biglietto: 5,00€ (ingresso + caffè e cornetto)
Possibilità di acquisto online al seguente link: https://www.cinemadiroma.it/programmazione-multisala-lux
* info: [email protected]
* accessibilità – non sono presenti barriere architettoniche
* linee ATAC – http://www.atac.roma.it
* fermata Eritrea/Lago di Lesina, linee 38, 88 – Metro B Annibaliano

 

{field 22}

Grande come una città
Grande come una cittàhttps://grandecomeunacitta.org
Grande come una città è un movimento politico-culturale, nato a Roma, nel Terzo municipio, per promuovere l’incontro fra le persone, creare luoghi e momenti di confronto, nella condivisione di valori come inclusione, nonviolenza, antifascismo, e nel rispetto di tutte le opinioni, etnie, religioni e orientamenti sessuali.

Post correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Seguici

7,571FansMi piace
1,758FollowerSegui
511IscrittiIscriviti

POST RECENTI