Raffaello alla Cecchina

Luca Nannipieri

raffaello alla cecchinA

4 novembre 2019
dalle 18:00 alle 20:00
I.I.S. Bramante Via Sarandì, 11 | Liceo Artistico
via della Cecchina, 20

Grande come una città presenta Raffaello alla Cecchina. Luca Nannipieri  ci racconta il grande artista.
Raffaello sembra più in penombra rispetto ai geni problematici e torreggianti di Leonardo da Vinci e Michelangelo. Eppure, nella sua breve vita, l’artista lancia una sfida inaudita per l’epoca in cui vive, non solo alla pittura e all’arte, ma al pensiero del suo e nostro tempo. Nell’incontro spiegheremo cosa sia questa sfida lunga mezzo millennio.

Raffaello nasce ad Urbino nel 1483 e muore a Roma nel 1520. In 37 anni, l’artista ha dipinto: ha dipinto soltanto. Al massimo si è concesso il diversivo di essere, per poco tempo, architetto e versificatore. Nulla più. E mentre gli altri artisti avevano, come dice Giorgio Vasari, «un certo che di pazzia e salvitichezza» e conoscevano bene «l’ombra e lo scuro de’ vizii», al contrario in Raffaello risplendevano «tutte le più rare virtù dell’animo accompagnate da tanta grazia, studio, bellezza, modestia et ottimi costumi». Insomma era un brav’uomo. Formatosi nella bottega del Perugino, riceve già a 17 anni, col titolo di magister, le prime committenze. Lavora essenzialmente per Urbino, Città di Castello, Siena, Firenze e soprattutto Roma: in queste ultime due città, vi lavorano in contemporanea Leonardo da Vinci e Michelangelo. Tumulato dentro al Pantheon di Roma, recita così l’epitaffio sulla sua tomba, a consacrazione della sua grandezza artistica: «Qui giace Raffaello: da lui, quando visse, la natura temette di essere vinta; ma ora che è morto, teme di morire».

Luca Nannipieri (Pisa, 1979), critico d’arte, ha pubblicato per Skira editore il libro Capolavori rubati (2019) dalla rubrica televisiva omonima che tiene a Il Caffè di Rai Uno, presentato nei maggiori musei italiani. Dalla sua rubrica su Rai Uno, SOS Patrimonio artistico, la Rai ha pubblicato il libro Bellissima Italia. Splendori e miserie del patrimonio artistico nazionale (2016). In uscita a gennaio, per Skira, il volume Raffaello. L’uomo è più interessante di Dio.

* info: [email protected]
* web: www.grandecomeunacitta.org
* accessibilità – non sono presenti barriere architettoniche
* linee ATAC – http://www.atac.roma.it (http://www.atac.roma.it)

Vai alla mappa

maps out

 

Articolo precedenteCome si scrive un libro di storia
Articolo successivoCamera d’aria
Grande come una città
Grande come una cittàhttps://grandecomeunacitta.org
Grande come una città è un movimento politico-culturale, nato a Roma, nel Terzo municipio, per promuovere l’incontro fra le persone, creare luoghi e momenti di confronto, nella condivisione di valori come inclusione, nonviolenza, antifascismo, e nel rispetto di tutte le opinioni, etnie, religioni e orientamenti sessuali.

Post correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Seguici

7,571FansMi piace
1,745FollowerSegui
468IscrittiIscriviti

POST RECENTI