Cosa ne pensa Gipi di Gipi. Ne parliamo con Gipi

Gipi

Cosa ne pensa Gipi di Gipi. Ne parliamo con Gipi

21 ottobre dalle 18:00 alle 20:00
C.S. Brancaleone
Via Levanna, 11  Roma



Gipi è un fumettista, un regista, un comico, un artista, un disordinatore, un esteta. I suoi graphic novel sono diventati dei classici della letteratura italiana, i suoi corti sono uno dei modelli artistici più interessanti per la politica contemporanea. Siamo contenti di incontrarlo con Grande come una città per provare a immaginare con lui come sia possibile avere a cuore noi stessi e la nostra poesia da una parte, il nostro piccolo mondo e il nostro impegno dall’altra senza prenderci troppo sul serio o facendolo senza dare nell’occhio.

Gipi (Gianni Pacinotti) nasce a Pisa nel 1963. Nel 1994 inizia a pubblicare vignette e racconti brevi sulla rivista satirica Cuore. Le prime storie a fumetti escono sul mensile Blue e poi su altre testate e giornali italiani. Ha pubblicato con Coconino Press Esterno Notte (2003), Appunti per una storia di guerra (2004, poi ripubblicato per Rizzoli nel 2006), Questa è la stanza (2005), S. (2006), La mia vita disegnata male (2008), l’antologia Diario di fiume (2009),Verticali (2009) e la serie Baci dalla provincia (2011-2013).

Gipi è anche illustratore per il quotidiano la Repubblica e collabora con il settimanale Internazionale. L’ultimo terrestre, prodotto da Fandango, è il suo film d’esordio.

* info: [email protected]
* accessibilità

  • non sono presenti barriere architettoniche
  • è disponibile un bagno per disabili
  • non è presente un parcheggio per disabili

* linee ATAC – http://www.atac.roma.it
* fermata Nomentana/Sannazzaro linee 60, 66, 311, 346

Vai alla mappa

maps out

 

Articolo precedenteLa presa di parola
Articolo successivoStefano Gallerani Su Peter Handke
Grande come una città
Grande come una cittàhttps://grandecomeunacitta.org
Grande come una città è un movimento politico-culturale, nato a Roma, nel Terzo municipio, per promuovere l’incontro fra le persone, creare luoghi e momenti di confronto, nella condivisione di valori come inclusione, nonviolenza, antifascismo, e nel rispetto di tutte le opinioni, etnie, religioni e orientamenti sessuali.

Post correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Seguici

7,571FansMi piace
1,747FollowerSegui
468IscrittiIscriviti

POST RECENTI