Sarah Jaffe

Grande come una città presenta 
‘Come un libro aperto’

Sarah Jaffe
racconta perché il lavoro non ci ama

con Aboubakar Soumahoro
introduce Christian Raimo 

Martedì 24 Maggio 2022 ore 19.30
Sinestetica, viale Tirreno 70 Roma

“Come molte invenzioni del tardo capitalismo, il monito «fai quello che ami e non lavorerai un giorno in vita tua», che imperversa in migliaia di post ispirazionali sui social media, ha assunto l’autorità della saggezza popolare e una validità retroattiva. Alla faccia di «neanche un giorno», la realtà è che non abbiamo mai lavorato tanto come adesso. Attanagliati da stress, ansia e solitudine, ciò che ci viene richiesto è una disponibilità praticamente illimitata e senza orari. La storia del lavoro fatto per amore è, in parole povere, una truffa.”
Sono alcune delle parole con le quali Sarah Jaffe inizia il suo ultimo, denso libro. Parole che riecheggiano.
La crescente commercializzazione parossistica delle nostre vite che ha caratterizzato gli ultimi anni sta entrando in crisi? È presto per dirlo.
Ma le storie di vita, di resistenza e di lotte collettive per il lavoro raccontate da Sarah Jaffe ne Il lavoro non ti ama fanno riflettere, sulla divaricazione che l’ossessione produttivistica del nostro tempo ha aperto con le esistenze concrete degli esseri umani.
Sono storie bellissime, piene di amore per il lavoro (e per la vita), un amore che però, in troppi casi, non è stato ricambiato.
Ripartirà da qui la lotta per la libertà, per l’uguaglianza e per l’umanità del lavoro, dismessa frettolosamente da tutti con la fine del Novecento?
Noi lo speriamo, e il libro di Sarah apre una porta al nostro desiderio.

Sarah Jaffe (1980) è una giornalista americana indipendente che si occupa dei meccanismi del potere, dal posto di lavoro alle strade. I suoi pezzi sono apparsi su The New York TimesThe Nation, The GuardianWashington PostThe New RepublicThe Atlantic e altri. Editorialista del The Progressive and New Labour Forum, conduce il podcast Belabored della rivista Dissent. Ha scritto due libri Necessary Trouble e Work Won’t love you back (Il lavoro non ti ama). Quest’ultimo pubblicato in Italia nel 2022 da minimum fax 

Aboubakar Soumahoro  (1980) originario della Costa d’Avorio, arriva in Italia nel 1999, a 19 anni. Nel 2010 si laurea in Sociologia con una tesi su ‘Analisi sociale del mercato del lavoro. La condizione dei lavoratori migranti nel mercato del lavoro italiano: persistenze e cambiamenti’. Attivista sindacale e sociale da oltre due decenni, opinionista con la rubrica Prima gli esseri umani su L’Espresso con un blog personale su HuffPost.
Nel 2019 ha pubblicato con Feltrinelli Umanità in rivolta. La nostra lotta per il lavoro e il diritto alla felicità.

Christian Raimo (1975) è nato a Roma, dove vive e insegna. Ha pubblicato per minimum fax le raccolte di racconti Latte (2001), Dov’eri tu quando le stelle del mattino gioivano in coro?(2004) eLe persone, soltanto le persone (2014). Per Piemme ha pubblicato il saggio-inchiesta Ho 16 anni e sono fascista. Indagine sui ragazzi e l’estrema destra. Insieme a Francesco Pacifico, Per Einaudi ha inoltre pubblicato Il peso della grazia (2012), Tranquillo prof, la richiamo io (2015), Tutti i banchi sono uguali(2017), La parte migliore (2018) eContro l’dentità italiana (2019). È redattore di minima&moralia e Internazionale.

Come un libro aperto nasce con l’obiettivo di dare voce e spazio a un artista (scrittore/scrittrice, attore/attrice, cantante) o a un intellettuale/ un’intellettuale o giornalista, per fargli o farle raccontare al pubblico un tema a sé caro, non necessariamente legato alla sua ultima produzione artistica. L’occasione permette al protagonista o alla protagonista dell’incontro di entrare in rapporto con il pubblico, a cui viene concesso uno spazio per porre domande all’ospite. 

* info: [email protected]randecomeunacitta.org
* accessibilità
– sono presenti barriere architettoniche per l’ingresso
* linee ATAC – http://www.atac.roma.it

* Puoi arrivare a Viale Tirreno 70 B con Bus, Treno o Metro. Queste sono le linee e i percorsi che hanno fermate nelle vicinanze – 343, 83 (Bus); FL1 (Treno); B (Metro)

Grande come una città
Grande come una cittàhttps://grandecomeunacitta.org
Grande come una città è un movimento politico-culturale, nato a Roma, nel Terzo municipio, per promuovere l’incontro fra le persone, creare luoghi e momenti di confronto, nella condivisione di valori come inclusione, nonviolenza, antifascismo, e nel rispetto di tutte le opinioni, etnie, religioni e orientamenti sessuali.

Post correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Seguici

7,571FansMi piace
1,759FollowerSegui
486IscrittiIscriviti

POST RECENTI