Utopia in Cantiere. Economia solidale nuova economia politica

Solidarius Italia con Walter Tocci e Soana Tortora

Utopia in cantiere. Economia solidale nuova economia politica

11 aprile 2019
dalle 17:30 alle 19:30
Liceo Classico e Linguistico “Aristofane”
via Monte Resegone, 3 Roma

Grande come una città e Solidarius Italia vi invitano alla presentazione di Utopia in Cantiere. Economia solidale nuova economia politica (Edizione Pioda Imaging, 2018). Interverranno Giovanni Caudo, Christian Raimo, Walter Tocci, Soana Tortora e il gruppo di Economia sociale e solidale di Grande come una città.

Solidarius Italia è un’impresa sociale fondata nel 2009 per accompagnare imprese e soggetti sociali nel riorganizzare e costruire reti collaborative di nuova economia. Alcuni dei soci abitano a Montesacro e sono impegnati ormai da molti anni nel Terzo municipio in iniziative che vogliono provare a proporre e costruire un’economia che risponda davvero ai bisogni di una comunità locale… grande come una città.
Un’altra economia, quindi, capace di trasformare modi di realizzare, distribuire, consumare prodotti, diventati specchio di una società – ma anche di un pianeta – che sta giungendo al collasso, ambientale, sociale ed economico.
È possibile cambiare lo stato delle cose? Utopia in cantiere. Economia solidale nuova economia politica, realizzato dal ‘collettivo’ di Solidarius, non solo dice di sì, ma propone l’economia solidale come nuova economia politica; non un’economia marginale, di nicchia che magari guardi con nostalgia al passato, ma pratiche innovative capaci di mettersi in rete e seminare una cultura della trasformazione. Il libro si apre con una citazione di Bloch che ci dice che l’utopia «non è fuga nell’irreale, è scavo per la messa in luce delle possibilità oggettive insite nel reale e lotta per la loro realizzazione». Il filosofo Roberto Mancini, nella sua prefazione, considera il volume «una guida, uno strumento, un quaderno di viaggio».

Il ‘cantiere’ è aperto, sia da un punto di vista dell’elaborazione culturale sia nelle pratiche alter economiche, che nel mondo – e non solo in Italia – sono già in atto. Dal 5 al 7 aprile si è tenuto a Barcellona il primo incontro del Forum Sociale Mondiale delle Economie Trasformative, che vedrà ad aprile 2020 la sua seconda e più ampia assemblea. La proposta che emerge è che in questo anno che separa le due sessioni, si avvii un processo teorico-pratico, attraverso il quale tutte le forze economiche, sociali, culturali e istituzionali, che stanno già operando per trasformare la realtà e l’economia, si aprano a un confronto e avanzino proposte. Non qualcuno che dall’alto disegni il futuro nostro e dei più giovani, ma tutte e tutti noi, a partire dai territori che abitiamo, e quindi anche e proprio dal nostro Municipio e dalla nostra città.
Questo incontro vuole essere un’occasione per discutere se e come partecipare a un ‘cantiere’ che sia aperto al contributo di tutte e di tutti, in grado di coniugare, in una logica di interdipendenza, la dimensione locale con i grandi temi dello scenario nazionale, europeo e internazionale, proprio agli interlocutori e promotori dell’evento. E questo a partire dalle iniziative che già ci sono e anche dalle idee e dalle proposte del neonato gruppo di Economia sociale e solidale di Grande come una città.

Tutti i soci di Solidarius Italia hanno contribuito in varia misura alla realizzazione di Utopia in cantiere. Economia solidale nuova economia politica. A seguire, i diretti responsabili della concreta stesura del testo:

Franco Passuello ha una lunga esperienza nell’associazionismo di promozione sociale; è stato impegnato nel Movimento per la Pace e ha una specifica competenza di welfare e politiche sociali. È stato, inoltre, uno dei promotori del Forum del Terzo Settore di Libera e Banca Etica.

Soana Tortora, coordinatrice di Solidarius Italia, è esperta di formazione e progettazione sociale. Ha approfondito la conoscenza dell’economia solidale a partire da una lunga esperienza nella cooperazione internazionale e nell’associazionismo di promozione sociale.

Chiara Bonifazi è una antropologa e ricercatrice, specializzata nell’analisi di reti di economia solidale italiane. Ha lavorato per alcuni anni nell’ambito dell’accoglienza a rifugiati e richiedenti asilo. In Solidarius Italia si occupa di progettazione sociale, formazione e ricerca.

Jason Nardi si occupa di economia solidale, finanza etica e diritti sociali. Collabora con varie organizzazioni e media alter-economici ed è attualmente delegato generale di RIPESS Europa e coordinatore di RIPESS Intercontinentale.

Giorgio Marcello è docente di Politica Sociale e di Ricerca e Progettazione Sociale c/o il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università della Calabria, socio dell’associazione di volontariato San Pancrazio-onlus e della cooperativa sociale R-Accogliere a Cosenza.

* info: [email protected]
* accessibilità H – non sono presenti barriere architettoniche
* linee ATAC – http://www.atac.roma.it
* fermata Metro B Jonio – fermata Monte Resegone/Monte Catinaccio, linea 338

{field 22}

Grande come una città
Grande come una cittàhttps://grandecomeunacitta.org
Grande come una città è un movimento politico-culturale, nato a Roma, nel Terzo municipio, per promuovere l’incontro fra le persone, creare luoghi e momenti di confronto, nella condivisione di valori come inclusione, nonviolenza, antifascismo, e nel rispetto di tutte le opinioni, etnie, religioni e orientamenti sessuali.

Post correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Seguici

7,571FansMi piace
1,747FollowerSegui
468IscrittiIscriviti

POST RECENTI